Notre Dame

La cattedrale di Notre Dame, una delle chiese più belle di Parigi. Entrata nell' immaginario comune con il film "Il gobbo di Notre Dame", mostra oggi, come allora, tutta la sua maestosità ai Parigini e ai milioni di turisti che la visitano ogni anno. Anche Hitler, con l' architetto Speer, in una mattinata “parigina” farà visita nel 1940 alla Cattedrale: restarono entrambi ammirati dalla maestosità e dalla bellezza di Notre Dame.

Subito dopo il ritorno in Patria del Cancelliere, i Tedeschi inserirono Notre Dame nei patrimoni artistici da conservare in caso di bombardamenti o di vere battaglie. Nei primi giorni di occupazione sotto supervisione della SS o della Wehrmacht, dei prigionieri cominciarono l’imponente opera di salvaguardia delle statue situate nella facciata frontale della Cattedrale. 

Nonostante il gran Lavoro, penso che con una vera battaglia sulle strade di Parigi, della Cattedrale si sarebbe salvato ben poco, nonostante le centinaia di sacchetti di terra posti a protezione della sola facciata frontale. Orgogliosamente posso dire di essere fra i pochi, quasi sicuramente l'unico, ad avere una foto dei lavori per la protezione della facciata. In fondo l' articolo troverete la foto.
Nei mesi successivi, fino al 1944, Notre Dame, come la Tour Eiffel, rimase uno dei punti nevralgici di turismo per i soldati della Wehrmacht in licenza.


Notre Dame 1940, prima della copertura della facciata. In primo piano due Caporali.

Le 2 guardie osservano l' operato dei 2 prigionieri con l' ordine di proteggere le statue con i sacchetti.

Notre Dame 1940, copertura finita.