Sens 1940

15 Giugno 1940, Obiettivo Sens.

Per impedire rallentare e/o fermare le truppe tedesche il Capitano Juvigny in preparazione dell' imminente battaglia fa barricare con macchine e mezzi di fortuna le strade principali di Sens.

Grazie alle informazioni ricevute la sera del 13 Giugno il capitano Juvigny e la popolazione hanno tristemente appreso che le truppe tedesche sono alle porte (nei pressi di Romilly e Nogent sur Seine). Il pomeriggio del 14 Giugno scatta l' allarme, infatti i tedeschi nonostante fossero sotto il fuoco di ritirata Francese, avanzano paurosamente. Nel frattempo la 4 division legere mécanique, il 1 reggimento d' automitrailleuses, e il 5 Régiment de dragons portés; viene ordinato di organizzarsi e di trincerarsi principalmente sui ponti per non far passare il nemico.

Organizazzione difensiva Francese a Sens:

1) Minare i ponti ed eventualmente farli saltare (non verranno minati per mancanza di dinamite)

2)Trincerarsi alle rive del fiume Yome

3) Barricarsi nel ponte della ferrovia (con 2 mitragliatrici e un mortaio)

4) Posizionarsi dietro i ponti con un cannone da 25 mm dietro il ponte.

Il 15 Giugno arrivano le truppe tedesche alle porte della città di Sens. Alle 5 e 15 di mattina incomincia la battaglia, oltre 20 "Stuka" (junkers ju 88) cominciano a picchiare e bombardare le truppe ai lati dei ponti. Verso le 8 cominciarono a entrare i primi carri armati tedeschi e, alle 12, dopo aver aperto un varco a Nord, Tutta la divisione corazzata entrò in città. Purtroppo la mancanza di materiali e la fanteria poco riposata e stanca dai giorni di intenso combattimento porterà all' inevitabile sconfitta francese. In questa feroce battaglia per cercare di fermare e/o rallentare l' esercito Tedesco, fà si che la 7 armata si ritiri dal fiume Loira, nel corso della battaglia i difensori perderanno più di un centinaio di uomini e circa il doppio di prigionieri.

Fonti: Roche José, L’Yonne dans la Seconde Guerre mondiale: invasion (juin 1940) 
 

Prima di arrivare a Sens, cannoni Francesi abbandonati.

Foto scattate dai tedeschi qualche ora dopo aver preso la cittadina di Sens.

Sens, prigionieri Francesi.