Bir Temrad


Bir temrad è una località desertica a sud Ovest di Gazala. Dal bollettino ufficiale di nomine, promozioni e destinazioni degli ufficiali, risulta che già a Dicembre del 1941 c’era una pista d’atterraggio.

L’importanza  storica della località è legata fortemente al 1942, al contrattacco italo- tedesco per la presa di Tobruch e della restante Libia con il nuovo Generale delle forze dell’Asse: Rommel.

La divisione di fanteria che staziona in quei mesi, prima della presa di Tobruch è la 60 Divisione di fanteria “Sabratha”, con a capo il Generale Mario Soldarelli

Nel settembre del 1941 la 60 divisione Sabratha si trasferisce, dopo le operazioni alleate, a est di Tobruk; ma dopo lo sfondamento inglese di Sollum la divisione ripiegò. La nuova linea difensiva era infatti di Ai nel Gazala, Derna – Berta –  Mechili e di Marsa El Brega.

Gli italiani arrivarono a Bir Temrad dopo il 23 Gennaio 1942, dopo aver respinto gli Inglesi e aver conquistato Antelat (Nord est di Agedabia), precisamente arrivarono ai primi di Maggio del 1942.

La 60 divisione di fanteria era composta così da:

  • 85 reggimento di Fanteria “Verona”
  • 86 reggimento di fanteria “Verona”
  • 42 reggimento artiglieria “Sabratha” con due gruppi armati con pezzi da 75/27 e uno con pezzi da 100/17
  • 60 battaglione misto genio

A maggio 1942 risultano, per le fonti alleate, delle unità tedesche   a supporto degli italiani a Bir Temrad.  

Nel diario storico del comando supremo è scritto della scomparsa, nel giorno 17 maggio 1942, di due autoblindo tedesche. E dal libro “A history of the Meditteranean air war” risulta di una o più stazioni flak che fecero fuoco su una squadriglia inglese in data 18 Maggio 1942.

Il reggimento “Ariete” a Bir Temrad

Sempre nel Maggio 1942, la 132 reggimento carristi “Ariete” con circa 1800 uomini e 169 carri attaccò in direzione Nord – Sud partendo dalla zona fra Tmimi e Ai nel Gazala fino all’ entro terra di Bir Temrad, evitando così i banchi di mine piazzati dagli alleati.

Il 26 maggio 1942 le truppe italo tedesche, sfruttarono le truppe motorizzate “Ariete”, “Trieste”, la 121, 15, e la 90 per aggirare da sud le difese alleate ed accerchiare il nemico. L’ obiettivo era infatti di penetrare in direzione Tobruch fino alla zona fra Acroma e il quadrivio Trigh Capuzzo – Trigh hacheim.

L’ operazione fu un successo: le truppe alleate, non riuscirono a contro attaccare e si trovarono impreparate.

Il 15 Giugno 1942 la 60 divisione di fanteria “Sabratha” dopo aver superato le postazioni alleate di Bir belabat e di Ai nel Gazala arrivò a Tobruch, che diventò dell’asse, dopo la presa della piazza forte inglese in data 21/06/1942.

Foto miniatura: google maps

Foto copertina: http://www.televignole.it/foto-storie-guerra-78/ (provenienza istituto luce)

Fonti:

  • “Italian order of battle: An organizational history of the Italian Army in World war II” vol. 3 di George F. Nafziger.
  • “A history of the Meditteranean Air war, 1940 – 1945 “volume 2 di Christopher Shores e Giovanni Massimello
  • “Diario storico del Comando supremo vl. 7 parte prima” edizioni ufficio storico 1997
  • “Un racconto della guerra perduta” di Roberto Mieville

La seguente foto arriva da un album fotografico di un maggiore del 128° fanteria andato poi in Libia con il 62° fanteria. Nello stesso album troviamo una preziosa istantanea del Passo di Halfaya

Risultano anche due numeri in foto e una breve descrizione, purtroppo incomprensibile. Stiamo cercando di capire il nome dei due soldati.

Sotto la foto è scritto: “ Maggio 1942 – Bir Temrad. Da dove il 22.5 siamo partiti per la presa di Tobruck e verso la marcia trionfale di El Alamein

Bir Temrad, Bir Temrad 1941, Bir Temrad 1942, Gazala 1942, 60 divisione di fanteria sabratha, Genrale Mario Soldarelli, Mechili 1942,  Ariete 1942, Libia 1942, Tobruck 1942, Tobruk 1942, Tobruch 1942, 21 Giugno 1942, Guerra in Africa, foto El Alamein, 62 Reggimento di Fanteria, 128 reggimento di fanteria
error: Content is protected !! © Archivio storico Galvanin
Menu
Archivio storico Galvanin